MANUALE DI VALUTAZIONE DELLE CAPACITA' GENITORIALI

Stampa o scarica in PDF

MANUALE DI VALUTAZIONE DELLE CAPACITA' GENITORIALI

APS-I: Assessment of Parental Skills-Interview
Introduzione di Gustavo Sergio
Altre info


Reparto Enti locali e PA
Argomento Enti locali
Tipologia Libri
Autore Camerini Giovanni Battista
Lopez Giovanni
Volpini Laura
Editore Maggioli
Data Pubblicazione 12/lug/2011
Pagine 150
Edizione 1
Collana SCIENZE PSICOLOGICHE E DIRITTO
N. Collana 1
Codice 9788838767610
Descrizione
La valutazione della cosiddetta ‘genitorialità’ è un’area multidisciplinare (vi contribuiscono la psicologia clinica e dello sviluppo, la neuropsichiatria infantile, la psicologia della famiglia, la psicologia sociale e giuridica, la psichiatria forense) particolarmente feconda per le applicazioni operative che ne possono derivare a diversi
livelli dell’intervento psicosociale, comprese le valutazioni specialistiche svolte in sede di CTU e nei servizi sociosanitari.
Il gruppo degli autori ha messo a punto uno strumento denominato APS-I (Assessment of Parental Skills-Interview), rivolto alla valutazione delle funzioni e delle capacità genitoriali, che si propone di effettuare un assessment non tanto del profilo di personalità del genitore e/o delle sue capacità generiche, ma dei comportamenti specifici (attuali e “visibili”) che definiscono le “funzioni di base”
legate all’esercizio concreto della genitorialità. Non va inteso come una scaletta di intervista, ma serve a indirizzare chi effettua la valutazione verso le aree più significative nel corso del colloquio con il genitore.
Lo strumento può essere applicato in diverse situazioni:
- nelle situazioni di pregiudizio rispetto alla salute psicofisica del minore e di rischio di abuso/trascuratezza;
- nelle situazioni di abbandono e di decisioni in merito alla perdita della potestà e alla messa in adozione;
- nelle situazioni di separazione dei genitori e di valutazione dei criteri inerenti l’affidamento e la custodia dei figli.
Le risposte alle domande vengono analizzate secondo due distinti criteri: da un lato, si valutano i comportamenti che il genitore ha descritto e che afferma di porre in atto nell’area esplorata; dall’altro, si utilizzano parametri qualitativi, esplorando il grado di comprensione che il soggetto possiede riguardo l’importanza di quell’area e la capacità di elaborare riflessioni critiche rivolte sia a se stesso, sia al figlio, identificandosi nelle sue esigenze (“consapevolezza
riflessiva”).
A completamento dell’applicazione del protocollo APS-I si prevedono ulteriori osservazioni: la valutazione del funzionamento psicologico e relazionale del genitore e del funzionamento familiare, e la valutazione del funzionamento psicologico e relazionale delLe risposte alle domande vengono analizzate secondo due distinti criteri: da un lato, si valutano i comportamenti che il genitore ha descritto e che afferma di porre in atto nell’area esplorata; dall’altro, si utilizzano parametri qualitativi, esplorando il grado di comprensione che il soggetto possiede riguardo l’importanza di quell’area e la capacità di elaborare riflessioni critiche rivolte sia a se stesso, sia al figlio, identificandosi nelle sue esigenze (“consapevolezza
riflessiva”).
A completamento dell’applicazione del protocollo APS-I si prevedono ulteriori osservazioni: la valutazione del funzionamento psicologico e relazionale del genitore e del funzionamento familiare, e la valutazione del funzionamento psicologico e relazionale del figlio.
Si configura quindi come uno strumento utile non solo per effettuare le opportune valutazioni e per assumere decisioni in ambito giudiziario, ma anche per indirizzare gli interventi di supporto e di Parent Training in funzione dei punti di forza e di debolezza che sono stati individuati.
Giovanni Battista Camerini, neuropsichiatra infantile e psichiatra, insegna presso la Facoltà di Medicina e Psicologia della Sapienza (Roma) e nei master di II livello nelle Università di Padova e Pontificia Salesiana (Mestre).
Laura Volpini, psicologa clinica e giuridica, psicoterapeuta, insegna presso la Facoltà di Medicina e Psicologia della Sapienza (Roma).
Giovanni Lopez, psicologo e psicoterapeuta presso “La Casa di Nilla”, Centro Specialistico della Regione Calabria per la protezione e la cura di bambini e adolescenti in situazioni di maltrattamento.
16,00 €