Noi Spediamo
Consegna in 24/48 ore

LA RESPONSABILITA' DEGLI AMMINISTRATORI NELLA CURATELA FALLIMENTARE

Stampa o scarica in PDF

LA RESPONSABILITA' DEGLI AMMINISTRATORI NELLA CURATELA FALLIMENTARE

Altre info


Reparto Giuridico
Argomento Giuridico
Tipologia Libri
Autore Scarpa Dario
Spadafora Nicola
Editore Maggioli
Data Pubblicazione 23/gen/2014
Pagine 222
Collana FALLIMENTO
N. Collana 8
Codice 9788891600684
Descrizione
L’opera, aggiornata alla recente giurisprudenza, tratta delle problematiche che incontra il curatore fallimentare quando individua nell’operato degli amministratori, dei sindaci o altri organi sociali alcune irregolarità che hanno portato l’azienda ad attivare la procedura fallimentare.
Con il fallimento, l’imprenditore viene privato dell’amministrazione del suo patrimonio, che viene assunta dal curatore: costui, dunque, in ragione del suo ufficio gestisce il patrimonio fallimentare sotto la vigilanza del giudice delegato e del comitato dei creditori.
La posizione del curatore che agisce in giudizio può variare di caso in caso, a seconda dell’interesse che egli intende far valere e che è correlato, di volta in volta, alle ragioni del fallito o dei creditori e della massa fallimentare. Quando agisce come creditore, sostituendosi alle ragioni del fallito o come avente causa di quest’ultimo, egli si trova nella stessa situazione processuale del medesimo, mentre, quando agisce per la conservazione o l’incremento dell’attivo fallimentare, lo stesso assume di regola la duplice veste di rappresentante della massa dei creditori e del fallito.
In appendice si riporta un esempio di statuto sociale, un modello di atto giudiziario, un esempio di relazione del curatore fallimentare e la rassegna di massime giurisprudenziali.

- Il curatore fallimentare nella disciplina societaria - Funzioni e doveri del curatore fallimentare nella gestione di società di capitali fallite - Il curatore fallimentare quale nuovo “amministratore” della società - Cambio dello scopo: dal lucro soggettivo alla conservazione del patrimonio a favore del ceto creditorio. - I creditori sociali nella procedura fallimentare: postergazione dei soci - La gestione conservativa della società in crisi - Obblighi e doveri dell’organo amministrativo - Obblighi di informazione transitiva e riflessiva dei singoli amministratori - I sindaci e la funzione del controllo sulla gestione della società - Obblighi e doveri dell’organo di controllo - Vigilanza organizzativa e contabile - Responsabilità di amministratori e sindaci nella procedura fallimentare - La curatela fallimentare e la decisione di agire contro gli organi societari - Responsabilità degli amministratori nella procedura fallimentare - Conservazione dell’integrità del patrimonio sociale - Operazioni straordinarie nella fase prefallimentare - Responsabilità dei sindaci nella procedura fallimentare - Amministrazione e controllo come endiadi assoluta nell’accertamento della responsabilità da parte del curatore fallimentare - Elementi di accertamento della responsabilità a carico del curatore fallimentare - Elementi della responsabilità dell’organo amministrativo. - Operazione negativa ed illecita a danno della società - Nesso eziologico tra condotta e danno sociale - Onere probatorio a carico del curatore fallimentare - Determinazione del danno risarcibile nelle azioni di responsabilità - Prova dell’esistenza di atti non conservativi, nesso di causalità - Sull’azione di responsabilità esercitata dalla curatela fallimentare
28,00 €