Noi Spediamo
Consegna in 24/48 ore

GLI ANIMALI DOMESTICI NEL CONDOMINIO DOPO LA RIFORMA 2013

Stampa o scarica in PDF

GLI ANIMALI DOMESTICI NEL CONDOMINIO DOPO LA RIFORMA 2013

Altre info


Reparto Giuridico
Argomento Giuridico
Tipologia Libri
Autore Sala Marianna
Editore Maggioli
Data Pubblicazione 12/dic/2013
Pagine 190
Collana I FASCICOLI DEL DIRITTO
N. Collana 7
Codice 9788838784422
Descrizione

L’opera, aggiornata con la riforma del condominio (L.220/2012), tratta dell’accettazione degli animali domestici nel condominio, valutandone l’ammissibilità sia sotto il profilo normativo che pratico. Sono state inserite anche alcune FORMULE come modelli esemplificativi per richiedere la tutela degli animali e quella degli altri condomini. La sezione FOCUS, presente in alcuni capitoli, illustra le problematiche giuridiche di alcune tematiche. Seguendo le novità introdotte dalla normativa di riferimento si rileva la nuova disposizione di cui all’articolo 1138, ultimo comma, c.c., “le norme del regolamento non possono vietare di possedere o detenere animali domestici”. Si tratta di una disposizione che ha acceso molti dubbi interpretativi, sia in ordine alla sua derogabilità sia in ordine alla sua applicabilità anche ai regolamenti già vigenti, prima della sua entrata in vigore. Di questi e di altri problemi si parlerà più diffusamente nel corso della presente trattazione. L’importanza della nuova norma è legata anche al fatto che, con la sua approvazione, il legislatore ha riconosciuto espressamente l’importanza della presenza degli animali nella vita domestica.
- La posizione giuridica dell’animale nell’ordinamento italiano - L’articolo 2 della Costituzione - La nozione di condominio negli edifici - Il regolamento di condominio - Sul divieto alla detenzione di animali domestici nei condomini. La situazione giuridica anteriore alla Riforma - Il diritto di coabitazione con l’animale domestico - Applicabilità della Riforma del condominio ai regolamenti condominiali approvati prima della sua entrata in vigore - Inderogabilità del divieto di cui all’art. 1138, ult. comma, c.c. - Il diritto di coabitazione con l’animale domestico come declinazione positiva del diritto al rapporto affettivo con l’animale. - Facoltà di utilizzo delle parti comuni degli edifici - Animali sì, ma quanti? - Salvaguardia dell’animale e decoro architettonico - Il diritto a non essere disturbati - Le immissioni moleste - Immissioni, animali e condominio - Le conseguenze del danno cagionato da animali - Responsabilità civile per danno da animali ex art. 2052 c.c. - Il caso fortuito - La nozione di utente dell’animale ex art. 2052 c.c. - Se il proprietario affida l’animale a un terzo, chi è il responsabile del danno - Responsabilità penale per il danno cagionato da animali - Danni cagionati da animali: profili assicurativi - La nozione di animale domestico ai sensi dell’art. 1138 c.c. - La questione delle colonie feline nei condomini

Prezzo di listino: 24,00 €

Prezzo Scontato
22,80 €