Noi Spediamo
Consegna in 24/48 ore

COME TUTELARE IL PATRIMONIO DA BANCHE ED EQUITALIA

Stampa o scarica in PDF

COME TUTELARE IL PATRIMONIO DA BANCHE ED EQUITALIA

Altre info


Reparto Giuridico
Argomento Giuridico
Tipologia Libri
Autore Agnese Andrea
Editore Maggioli
Data Pubblicazione 19/apr/2016
Pagine 241
Collana LEGALE CIVILE
N. Collana 282
Codice 9788891615770
Descrizione
Il testo, con TAVOLE SINOTTICHE e GIURISPRUDENZA, vuole essere una guida di ausilio a tutti i professionisti che si trovano a trattare questioni riguardanti il patrimonio del cliente aggredito da Banche ed Equitalia.
In tal senso, ci si sofferma sui limiti imposti all’Equitalia Esatri in sede esecutiva, ma anche su due sentenze della Corte di Giustizia che hanno riguardato da vicino il mondo bancario e sui riflessi che il diritto comunitario può dispiegare sulle esecuzioni di diritto interno.
Si affronta il problema del passaggio in giudicato di un DECRETO INGIUNTIVO che incorpori un credito usurario e/o anatocistico, offrendo una proposta di soluzione che ad oggi deve dirsi inedita, nell’attesa, magari, di pervenire ad una soluzione giurisprudenziale che sia in grado di contemperare la certezza del diritto con la tutela del ceto debitorio degli utenti del credito bancario.
Ci si è dedicati anche a questioni sollevate dalle norme processuali relative al PIGNORAMENTO IMMOBILIARE, ossia all’esecuzione in danno di un coniuge in comunione dei beni e il suo momento perfezionativo, che hanno ricevuto dalla giurisprudenza di legittimità risposte fino ad oggi inedite.
Viene trattato anche il tema del SOVRAINDEBITAMENTO degli insolventi civili, offrendo una descrizione dei meccanismi di funzionamento della legge, nonché un panorama delle principali decisioni di merito che si sono intrattenute sull’argomento.
L’ordinamento attuale offre infatti potenzialità e strumenti finora poco utilizzati ai fini pratici, ma in grado di soddisfare numerose esigenze di ordine economico e di comporre vertenze, sorte o insorgende, tra il debitore e i propri creditori.
Ci si è soffermati inoltre sulla CANCELLAZIONE semplificata delle IPOTECHE e sui PRIVILEGI vantati dalla banca in sede esecutiva, con l’intenzione di dare conto di alcuni aspetti salienti delle garanzie che assistono il credito bancario.

Capitolo I – Strumenti di tutela della prima casa tra diritto interno e legislazione comunitaria

1. I limiti all’esecuzione esattoriale nell’ordinamento italiano: l’art. 52, decreto legge n. 69 del 2013

2. Gli strumenti offerti dal diritto comunitario e dalle pronunce della Corte di Giustizia UE

2.1. La pronuncia della Corte di Giustizia europea, C-34/13

2.2. La pronuncia della Corte di Giustizia europea, C-482/13

2.3. La recentissima decisione della Corte di Giustizia, C-539/14 del 16 luglio 2015

2.4. La decisione della Corte di Giustizia, C-74/15 del 19 novembre 2015

2.5. La modifica dell’art. 480 c.p.c. da parte del d.l. 27 giugno 2015, n. 83.

2.5.1. Possibili interferenze nel recupero del credito della procedura di sovraindebitamento del consumatore

2.5.1.1. Il sovraindebitamento del debitore non fallibile

2.5.1.2. Il sovraindebitamento del consumatore

2.5.1.3. Esecuzione e cessazione degli effetti dell’accordo di composizione della crisi e del piano del consumatore

2.5.1.4. Liquidazione del patrimonio



Capitolo II – Anatocismo, usura, c.m.s. e loro riflessi sulla esecutorietà del titolo esecutivo

1. Illegittimità del credito azionato in via monitoria o esecutiva dalla banca

1.1. Brevi cenni quanto alle difese del correntista in sede di opposizione a decreto ingiuntivo

1.1.1. Il preteso cumulo tra interessi corrispettivi e di mora

1.1.2. Utilizzo di metodi di calcolo altri da quello previsto dalle Istruzioni della Banca d’Italia. Pag. 62

1.1.3. Mancata inclusione della commissione di massimo scoperto ai fini del calcolo dell’usura

1.1.4. L’anatocismo, a seguito del nuovo art. 120, d.lgs. n. 385 del 1993

1.1.5. La mancata produzione, da parte della banca, di tutti gli estratti conto a partire dalla apertura del

rapporto

1.1.6. La clausola interessi uso piazza. La commissione di massimo scoperto

2. Tra diritto e morale: la difesa del cliente che abbia lasciato perimere il termine per opporre un decreto ingiuntivo recante un credito palesemente usurario e/o anatocistico

3. Un caso (neanche poi tanto) particolare: anatocismo e usura nella cartella esattoriale.



Capitolo III – Tutela cautelare e processo esecutivo

1. Il rimedio ex art. 700 c.p.c., l’opposizione all’esecuzione e agli atti esecutivi

2. Tutela cautelare e rimedio ex art. 614-bis c.p.c.



Capitolo IV – Espropriazione del bene indiviso e comunione legale dei coniugi come comunione senza quote

1. La tesi della comunione legale dei coniugi come comunione senza quote

2. Le esecuzioni in corso e le soluzioni della giurisprudenza di merito



Capitolo V – Il momento perfezionativo del pignoramento immobiliare



Capitolo VI – Il verbale di separazione consensuale come accollo interno e l’esecuzione promossa dalla banca in danno di entrambi gli ex coniugi



Capitolo VII – La cancellazione semplificata delle ipoteche.

1. Art. 40-bis, commi 1 e 3, d.lgs. n. 385 del 1993

2. (Segue) Art. 40-bis, comma 2

3. (Segue) Art. 40-bis, comma 4

4. (Segue) Art. 40-bis, comma 5

5. L’art. 161, comma 7-quinquies, d.lgs. n. 385 del 1993



Capitolo VIII – I privilegi della banca

1. L’art. 38, d.lgs. n. 385 del 1993

2. L’art. 39, d.lgs. n. 385 del 1993 in materia di ipoteca e credito fondiario della banca

3. L’azione esecutiva fondiaria ex art. 41, d.lgs. n. 385 del 1993

4. Il privilegio speciale bancario previsto dall’art. 46, d.lgs. n. 385 del 1993



Capitolo IX – Le modifiche del d.l. n. 132 del 12 settembre 2014.

1. Introduzione.

2. Pignoramento presso terzi, foro del debitore e debitore estero

3. La negoziazione assistita

4. Accesso alle banche dati e pignoramento d’ufficio

5. Estinzione dell’espropriazione forzata per sua infruttuosità

6. Estinzione per mancata iscrizione a ruolo della procedura esecutiva

7. Pignoramento di autoveicoli e motoveicoli



Capitolo X – Le novità del d.l. n. 83 del 24 giugno 2015

1. La modifica all’art. 480 c.p.c.: rinvio.

2. Le principali novità nel pignoramento in generale

3. Le principali novità del pignoramento presso il debitore

4. Le principali novità del pignoramento presso terzi

5. Le principali novità nel pignoramento immobiliare

6. Le novità in materia di opposizione all’esecuzione

7. Il pignoramento di bene alienato a titolo gratuito ex art. 2929 bis c.c.

Prezzo di listino: 26,00 €

Prezzo Scontato
24,70 €